METAMORPHOSIS, EXPO EN ROMA

Interno 14, spazio espositivo dell’Associazione Italiana di Architettura e Critica e del Laboratorio presSTfactory. Mostra “Metamorphosis” di Claudia Bonollo. Video di Roberto Sommatino e Roberta Melasecca.

Claudia Bonollo: architetto e artista, fondatrice dell’Atelier Meta-morphic piattaforma internazionale per l’arte, la cultura e la ricerca (www.ateliermeta-morphic.com)

Descrizione dell’evento: il colore è un elemento fondamentale del lavoro e delle ricerche di Claudia Bonollo. Non solo o non tanto il colore pigmento o materia, lo strato cromatico che imbellisce le cose, ma il colore-luce, il colore come elemento primario della visione e della metamorfosi, il colore che rende visibili le cose che ancora non lo sono, il colore soglia sospeso fra mondi diversi e apparentemente inconciliabili, il colore inclassificabile, inapprensibile, impossibile da catalogare.

In “METAMORPHOSIS” confluiscono tre ricerche: “Metamorphosis”, “La Stanza della Contemplazione” e “Il Corpo Immaginato”.
____________________

AiacTube, Canale di diffusione video dell’Associazione italiana di Architettura e Critica

il video illustra un estratto della performance “Metamorphosis”.

Vederlo dal vivo con l’audio adeguato e la corretta inquadratura è un’altra cosa, però ringraziamo di tutto cuore il critico Luigi Prestinenza Puglisi e l’architetto Roberta Melasecca per queste immagini e per il bel ricordo che ci hanno regalato.

El pase de diapositivas requiere JavaScript.

“METAMORPHOSIS” Vestito di scena di Andrea Buchner e Claudia Bonollo
METAMORPHOSIS
metamorphosis è un progetto di claudia bonollo e andrea buchner

ambienti visuali: Claudia Bonollo
paesaggi sonori: Andrea Buchner
Design dell’abito di scena Claudia Bonollo y Andrea Buchner

Sartoria Sara García Anderson. La Modista, Madrid
Montaggio tecnico Denis Broduriès
Consulenza teatrale Enrique Alcides

 

60 modi di rappresentare una cellula, Claudia Bonollo

60 modi di rappresentare una cellula, Claudia Bonollo

METAMORPHOSIS di CLAUDIA BONOLLO, la mostra inaugurata il 16 maggio a Roma, nello spazio dell’AIAC (Associazione Italiana di Critica e Architettura) è un compendio delle ricerche multisensoriali (IL CORPO IMMAGINARIO, SENZA BELLEZZA NON SI CURA e IL COLORE E LE EMOZIONI) condotte da Claudia Bonollo negli ultimi 15 anni.

Nella mostra erano presenti video e installazioni: la stanza della contemplazione (colore e emozioni), e alcuni punti salienti delle ricerche sulle cellule e l’immaginario biologico, “il Corpo immaginato” e “Senza Bellezza non si cura”.

Ê invece del tutto inedita la performance “metamorphosis”, che da il titolo alla mostra, che suggella la felice collaborazione con l’architetto e artista Andrea Buchner con cui Claudia Bonollo sta lavorando all’elaborazione di paesaggi multisensoriali e sonori.

Uno speciale ringraziamento a Carla Bonollo per il prezioso aiuto prestato nel catalogo dell’evento che uscirà, in versione digitale, prossimamente.

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s